Crea sito

La storia di Ciro

ciro 1

Lo vedevamo arrivare con passo lento e solenne, il portamento fiero di chi si è guadagnato il rispetto degli altri con lotte da cui era uscito vincitore e di cui aveva qualche ricordo sulle orecchie. Quando arrivava, era l’ora in cui il volontario di turno distribuiva del cibo, aspettava che mangiassero i cuccioli e le madri ed anche coloro che lo avevano preceduto, poi avanzava e gli altri maschi gli facevano largo. Era un gattone maculato con una grossa testa dalle orecchie piegate, forse ricordo di qualche botta, guardava diffidente fermandosi a distanza di sicurezza,  e non si faceva avvicinare da nessuno né tantomeno era possibile toccarlo. Mangiava adagio e poi cercava un angolo dove riposarsi, quindi ripartiva. Percorreva sempre molta strada poiché era stato segnalato anche in altri luoghi dove sapeva comunque che avrebbe trovato chi gli avrebbe dato la possibilità di sfamarsi.
Poi per qualche giorno non si è visto e già si pensava al peggio quando è apparso di nuovo: camminava a fatica, senza appoggiare  la zampa destra posteriore, era in uno stato pietoso, era evidente che era stato investito ed occorreva curarlo. Prenderlo è stata una vera impresa, cercava di liberarsi dalla rete che lo aveva avvolto, soffiava e sembrava impossibile toccarlo. Aveva la testa del femore fuoriuscita dalla sede e la zampa rotta in tre punti, ma non ci siamo arresi a chi pensava che non ci fosse nulla da fare, a chi ci proponeva di amputargli l’arto o, con più convinzione, di sopprimerlo: un’equipe di veterinari ha fatto il miracolo. Ciro, questo è il nome che gli abbiamo dato, è stato operato, ha imparato a fidarsi di chi si è preso e si prende cura di lui ed ora sta affrontando la convalescenza in attesa che gli vengano tolti i chiodi che permetteranno alla gamba di tornare a funzionare. Ora è un gattone affettuoso e paziente, cerca le carezze della mano che gli si avvicina, e quando tutto sarà finito potrà riprendere la sua vita di sempre, ma con più fiducia negli uomini.

Donatella

 

ciro 4

1 comment

  1. Complimenti per tutto il vs. lavoro, ora Ciro potrà di nuovo fare le fusa e vivere felice, a dispetto del brutto incidente che ha riportato.

I Commenti sono chiusi.